RIFACIMENTO / RESTAURO DI UNA PISCINA ESTERNA NON UTILIZZANDO I SOLITI MOSAICI VETROSI (O ALTRE CERAMICHE) MA UNA PITTURA IMPERMEABILE

RIFACIMENTO / RESTAURO DI UNA PISCINA ESTERNA TRAMITE PITTURA IMPERMEABILE

Si illustra un ciclo per il  restauro di una piscina esterna in ceramica soggetta a perdite sostituendo la finitura esterna. Si premette che le perdite possono facilmente avvenire nelle riprese di getto (muro/platea di base), o attraverso ugelli, skimmer, faretti, ecc.che attraversano il calcestruzzo. 

1- PULIZIA DEL SUPPORTO E RIMOZIONE VECCHIE CERAMICHE DEGRADATE
Senza incidere sugli impianti presenti, pulizia di tutte le superfici esterne mediante strumenti meccanici e idropulizia in pressione fino ad arrivare alla superficie in calcestruzzo. Rimozione dalla superficie verticale in calcestruzzo, mediante spazzolatura meccanica, sabbiatura o lavaggio con acqua in pressione tutti i residui di lattime di cemento, polvere, olio disarmante , grasso e qualsiasi elemento che possa impedire l’adesione dei prodotti da applicare.

2-  PREPARAZIONE DEI SUPPORTI INTERNI DELLA VASCAPrevia piccola demolizione accurata mediante idonei attrezzi meccanici per una profondità di almeno 6 cm.intorno agli elementi che attraversano la struttura in cls (ugelli, skimmer, faretti, ecc.) o in corrispondenza della fessurazione o della ripresa di getto, eseguire la sigillatura delle riprese di getto (magari agli angoli), delle fessurazioni, eventualmente presenti, delle tubazioni e di tutti i corpi passanti il calcestruzzo mediante applicazione di MAPEPROOF SWELL – Mapei, pasta monocomponente idroespansiva per la sigillatura impermeabile. 
Applicare MAPEPROOF SWELL e confinare l’espansione applicando uno spessore di almeno 6 cm di malta MAPEGROUT BM.Gli eventuali nidi di ghiaia (grandi porosità nel calcestruzzo) dovranno essere saturati con PLANITOP 400.

3-  APPLICAZIONE RASATURA

Regolarizzare le pareti verticali della vasca, utilizzando PLANITOP FAST 330, malta cementizia a presa rapida fibrorinforzata per la realizzazione di superfici verticali e orizzontali per spessori da 3 a 30 mm. PLANITOP FAST 330 è particolarmente indicato per interventi di regolarizzazione delle pareti verticali di piscine. Il rapido indurimento di PLANITOP FAST 330 consente di ridurre il tempo di attesa per l’applicazione del sistema successivo a sole 24 ore.
4- REALIZZAZIONE MASSETTORealizzazione del massetto di fondo, di spessore costante di 8 cm mediante l’impiego di TOPCEM PRONTO, malta premiscelata pronta all’uso per massetti a veloce asciugamento e a presa normale, a ritiro controllato, classificata come CT-C30-F6-A1fl in accordo alla normativa europea EN 13813 armato con rete metallica (da collocare al centro del massetto) diam.4 mm. maglia 10×10.
La posa del massetto dovrà avvenire in aderenza al supporto adeguatamente pulito, previa stesura di boiacca di ancoraggio confezionata con PLANICRETE (lattice di gomma sintetica), acqua e TOPCEM PRONTO in rapporto di 1:1:12 (parti in peso). Per evitare la formazioni di angoli a 90° o spigoli, realizzare delle “sgusce” arrotondate fra fondo e parete verticali, e ovunque sia necessaria questa operazione, utilizzando NIVOPLAN + PLANICRETE o MAPEGROUT 430.

5- IMPERMEABILIZZAZIONE E FINITURA DELLA VASCA:
Terminata la preparazione delle superfici, procedere su supporto completamente stagionato e asciutto, con l’applicazione di una mano di MAPECOAT I 600W, primer epossidico trasparente bicomponente in dispersione acquosa, diluito 1 a 1 con acqua pulita.
Le parti trattate con MAPECOAT I 600W dovranno essere rasate a distanza di 3-5 ore dall’applicazione dello stesso con una mano di TRIBLOCK FINISH, malta epossicementizia tricomponente tissotropica, in spessore non superiore a 3 mm.
Il giorno seguente all’applicazione di TRIBLOCK FINISH, si dovrà procedere con la stesura di una mano di MAPECOAT I 600W, diluito 1 a 1 con acqua pulita, e a distanza di 3-5 ore si potrà procedere con la realizzazione della prima mano di ELASTOCOLOR WATERPROOF, pittura elastica a base di resina acrilica in dispersione acquosa per la protezione di strutture impermeabilizzate ed in contatto diretto e permanente con acqua.
Il giorno seguente si potrà ultimare l’intervento con la seconda mano di ELASTOCOLOR WATERPROOF. 

6- RIEMPIMENTO PISCINA E MANUTENZIONE
Il riempimento della piscina con acqua dovrà avvenire a non meno di 20 giorni di distanza dall’applicazione dell’ultimo strato di ELASTOCOLOR WATERPROOF. Predisporre un adeguato piano di manutenzione delle superfici.